In questi ultimi mesi, a seguito dell’installazione di un autovelox sulla “Domitiana” (Km 3+585) stanno arrivando nelle case di molti cittadini aurunci e non solo le notifiche dei verbali di accertamento. In alcuni casi la cifra è sostenibile (si tratta di sanzioni che non superano i 100 euro) ma in altri casi si tratta di vere e proprie cifre esose (dai 200 euro in su). Inoltre, spesso, arrivano ben 10-15 verbali, perché magari si usa quel tratto di strada tutti i giorni per recarsi al lavoro.
I limiti di velocità oltre che rappresentare delle regole civiche sono importanti per la salute e l’incolumità degli automobilisti e per questo vanno sempre rispettati. Però, secondo alcuni legali esperti della zona, l’autovelox in questione presenta alcuni profili di illegittimità e/o illegalità che vanno approfonditi. Infatti, numerosi cittadini si stanno rivolgendo in queste ore agli studi legali della zona per presentare ricorso (al Giudice di Pace o al Prefetto) e pare che i primi ricorsi siano stati già depositati.

Intanto il Comune di Cellole (proprietario di quel tratto di strada), a causa dell’inaspettato numero di contravvenzioni, ha avviato una procedura per esternalizzare il servizio di accertamento/verbalizzazione/invio delle sanzioni.

Generazione Aurunca seguirà gli sviluppi della vicenda e vi terrà informati.

(immagine di repertorio)