Idee in pillole:

Amministrare la cosa pubblica, si sa, richiede un impegno civile, morale ed istituzionale che basi i suoi fondamenti su una corretta e leale gestione delle risorse e che prenda in considerazione la capacità individuale di ogni singolo professionista del territorio, affinché si possa intimare una volta e per tutte allo STOP dell’esclusivo vantaggio clientelare e familiare.

Sulla base dei principi di trasparenza ed imparzialità Generazione Aurunca intende costituire una short-list di esperti di diversa esperienza e competenza, idonei a prestazioni professionali presso l’ente pubblico al fine di ampliare il “cerchio” della gestione amministrativa.

L’acquisizione delle candidature e l’inserimento nella short-list non comporta assunzione di alcun obbligo specifico da parte dell’ente, nè attribuzione di alcun diritto al professionista, in ordine all’eventuale conferimento di incarico, ne rapporto di impiego, pubblico o privato.

La formazione degli elenchi è esclusivamente finalizzata all’individuazione di soggetti, a seguito di procedura ispirata a principi di trasparenza, ai quali poter affidare incarichi professionali specialistici di carattere fiduciario.

Allargare la gestione della cosa pubblica a professionisti che hanno competenza, ma non conoscenza, Si Può.

Garantire il diritto dell’imparziale partecipazione alla cosa pubblica è un dovere politico ed istituzionale.

Generazione Aurunca