La procedura aperta per l’affidamento del Grande Progetto “La Bandiera Blu” del Litorale Domizio,Lotto funzionale n.1, Comuni di Carinola, Cellole, Francolise, Sessa Aurunca – Progettazione esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e della realizzazione dei lavori, prevedeva un importo complessivo a base d’appalto di 34 milioni di €, oltre IVA. 

Il bando di gara venne pubblicato nel giugno del 2013, dal Provveditore, Ing. Guglielmi, con termine per il ricevimento delle offerte fissato al 3 settembre 2013. L’aggiudicazione definitiva, a seguito delle sedute di gara, fu disposta con decreto, circa 16 mesi dopo.Con provvedimento dell’8 ottobre 2014, l’appalto veniva aggiudicato in favore dell’Associazione Temporanea di Imprese, composta dal Consorzio Stabile Infratech e dalle società mandanti Siba e Idroeco. La presa d’atto, a seguito di diversi ricorsi amministrativi, da parte dell’Agenzia Regionale, dell’aggiudicazione definitiva dell’appalto in favore del Raggruppamento Temporaneo Infratech Consorzio Stabile (mandataria) – SIBA SpA (mandante) e IDROECO srl (mandante) è del 29 luglio 2015.

Il Grande Progetto Regionale, Bandiera blu del Litorale Domitio, suddiviso in 2 lotti, per un totale di 80 milioni €,  prevede una serie di interventi di adeguamento e riqualificazione ambientale, l’adeguamento dei sistemi di collettamento e di drenaggio urbano e la relativa depurazione dei reflui nei comuni del Litorale Domitio consentendo così un netto miglioramento delle acque marino-costiere.

Nella prima riunione della Conferenza dei Servizi, tenutasi il 10 settembre a Napoli, presso l’Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo (ARCADIS), erano presenti 9 dei circa 35 tra soggetti ed enti competenti, a rilasciare pareri, autorizzazioni ed assensi, sul Progetto Definitivo presentato in sede di gara dal Raggruppamento di Imprese aggiudicatario. Antonio Lepore, vicesindaco di Cellole, aveva la delega del sindaco Aldo Izzo e del Presidente della Provincia Angelo Di Costanzo. “Il parere urbanistico del comune di Cellole verrà espresso successivamente all’attuazione del procedimento di apposizione del vincolo preordinato all’esproprio. Si dà atto che non ci sono interventi che ricadono in area soggetta a vincolo idrogeologico.” Nel parere allegato si fa riferimento alle previsioni diverse del progetto definitivo rispetto al progetto preliminare redatto, nel maggio 2012, su affidamento diretto del comune all’ing. Nicola Salzano de Luna. Concludendo, con l’esigenza di delucidazioni al fine di poter esprimere il parere sull’intervento e con la richiesta di valutare la possibilità inserire alcuni tratti di fognatura, a margine della S.S. Domiziana, dove è stata prevista un’area turistico commerciale, dalle linee guida per la Pianificazione Urbanistica approvate in consiglio comunale a dicembre 2013 .

ban b

Scheda parere del comune di Cellole