Dal 1 Gennaio 2018 la Polidoro srl non si occupa più della gestione della biblioteca comunale. Un atto inaspettato quello dell’attuale maggioranza, che ha deciso di non rinnovare l’affidamento diretto alla società locale che aveva, fino ad allora, gestito con cura e competenza la giovane biblioteca. Numerose, infatti, le manifestazioni di grande spessore culturale organizzare e gestite in loco dalla Polidoro, unitamente all’opera di catalogazione testi, accoglienza ospiti, orientamento e ricerca dei volumi.

Al posto della qualificata società è stato collocato un dipendente pubblico (proveniente, pare, da altro ente), di cui, al momento, non si conoscono le competenze tecniche in ambito umanistico e storico/letterario.

Generazione Aurunca ha preparato un’interrogazione consiliare da sottoporre al primo cittadino per capire quali siano i motivi di questa scelta politica al quanto inaspettata. È giusto che la cittadinanza conosca, nel dettaglio, le ragioni che hanno cambiato la rotta nella gestione dello spazio pubblico chiamato “Biblioteca”.