È un appello disperato quello del titolare della pizzeria Civico 22 Gianluca Di Tano di San Castrese, rinomata per l’ottima pizza, che da qualche tempo è diventata ostaggio di un branco di cani.
Dinanzi al ristorante si sono stabilizzati dei cani di taglia medio-grande, i quali non solo presidiano l’accesso ma tal volta cercano di entrare all’interno costringendo il personale a dover far da sentinelle. Non solo il civico 22 è vittima di questa situazione, anche numerosi cittadini e residenti della zona nord di San Castrese. Per ora a vuoto gli avvisi fatti ad ASL e comune di Sessa sordi ed indifferenti.
GA

Categorie: Cronaca