Alcuni consiglieri comunali non nascondono la preoccupazione di approvare il bilancio consuntivo, il rendiconto e riequilibrio alla luce delle riserve indicate del parere dei Revisori dei Conti.

L’organo di controllo ha evidenziato che: “il risultato di amministrazione, in seguito alla profonda revisione dei residui 2015, anche in considerazione degli accantonamenti obbligatori e delle somme vincolate, non è risultato sufficientemente capiente per accogliere per l’appunto la parte accantonata, vincolata e destinata, producendo così una parte disponibile negativa di € 2.095.709,25, che dovrà essere coperta dal bilancio di previsione 2016.”

Un dato preoccupante a cui va sommato una chiara presa di distanza dei Revisori su gran parte della documentazione contabile nelle conclusioni: ” Si esprime parere favorevole per l’approvazione del rendiconto 2015 limitatamente ai risultati dellagestione finanziaria, mentre riguardo al conto del patrimonio, conto economico e prospetto di
conciliazione, in considerazione dei rilievi esposti nella sezione “Rilievi, considerazioni e proposte”
non si è in grado di attestarne la completezza e l’attendibilità.
Il Collegio dei revisori, raccomanda di realizzare tutte le azioni volte a sanare ed adempiere quanto riportato nella citata sezione “Rilievi, considerazioni e proposte”.

Serpeggia preoccupazione tra alcuni consiglieri per questi dati, non solo per la situazione delle casse comunali, ma anche per il rischio personale in caso di contestazione della corte dei conti.

Il Bilancio dovrà essere approvato urgentemente e non potrà essere ulteriormente procrastinato.

 

GA