Il sistema elettorale per l’elezione del nuovo consiglio provinciale è totalmente cambiato evidenziando limiti iemocratico e di trasparenza.

I rappresentanti dell’Ente Provinciale che, in parte, è ormai una istituzione residuale e senza grandi poteri, dopo la riforma dello scorso anno, saranno eletti tra i consiglieri comunali ed i Sindaci presenti in provincia di Caserta.

Ossia sarà una elezione inter…loro.

Vabbè, indipendentemente da questa valutazione tecnica,  per il nostro Territorio Aurunco scenderanno in campo cinque candidati.

Tre da Sessa Aurunca e due da Cellole.

L’area del PD che fa riferimento a Gennaro Oliviero, Pina Picierno e alla segreteria cittadina, ha candidato il consigliere comunale ex PSE  Ciro Marcigliano.

L’area del PD che, altresì, fa riferimento all’area Stellato-Graziano punta, invece, su Basilio Vernile.

Entrambi corrono nella lista dell’aspirante Presidente Vincenzo Cappello

Nel centrodestra, il candidato presidente outsider Giusepe Sagliocco ha chiesto l’impegno diretto di Emilio Pecunioso, il quale si è candidato con la lista del Sindaco di Aversa.

Gran parte dei Consiglieri Comunali di maggioranza di Sessa Aurunca e parte di quella di Cellole dovrebbero far confluire le proprie preferenze, secondo indiscrezioni, su Antonio Lepore, candidato con Forza Italia a sostegno del candidato presidente Angelo Di Costanzo. L’area Mascoliana di Sessa e Cellole dovrebbe confluire su Lepore, mentre incerta è la posizione del Sindaco Izzo.

Infine, l’area che fa riferimento a Massimo Grimaldi ed Angelo Barretta ha individuato in Umberto Sarno di Cellole, il candidato di corrente nella lista Nuovo PSI.

In poche parole, queste saranno delle elezioni dove i cittadini resteranno a guardare e dove il peso politico di Sessa e Cellole che era rilevante con due consiglieri provinciali (Rocco e Fusco) potrebbe mutare radicalmente.

GA

vernile basilio2umberto-sarnoindexsafe_image.php