Una seduta imprevista e “calda” stamane al Consiglio Comunale di Sessa Aurunca. Due punti all’ordine del giorno: le azioni preliminari per il fantomatico Nuovo Ospedale di Sessa Aurunca e l’ennesima votazione sul Progetto Bandiera Blu (del 2006).

Presenti quasi tutti i consiglieri, il Sindaco Sasso ha esposto per sommi capi i punti propedeutici alla costruzione del nuovo Ospedale di Sessa Aurunca. Ha preso la parola il consigliere Basilio Vernile per fare polemica su un posto facebook contro il presidente del consiglio comunale Massimo Schiavone. Subito stoppato dal consigliere Alberto Verrengia che ha tagliato corto: “se dovete parlare dei vostri fattarelli scenda giù al bar, perchè qui abbiamo problemi ben più seri che i vostri litigi interni“.

Reazione dura di Vernile che ha chiesto che l’intervento di Verrengia fosse messo a verbale. Sull’Ospedale, nuovo affondo di Generazione Aurunca: “voteremo a favore ma non siete stati in grado di gestire il nostro piccolo Nosocomio, con quale credibilità proponete questo progetto. Tra Iene, ritardi della TAC, decine di direttori succeduti“. Chiara accusa ai vertici regionali politici e sanitari della Regione Campania ed ASL e alle sue inefficienze in questi anni.

Sul progetto Bandiera Blu, il Sindaco Sasso ha evidenziato che i ritardi rispetto ad altri lotti, che sono già terminati come quello di Mondragone ,sono stati causati anche dalle riunioni inutili in Regione e dunque una scarsa tutela politica. Una velata stoccata all’On. Gennaro Oliviero che non saputo garantire gli interessi del Comune di Sessa Aurunca rispetto ad altri consiglieri regionali.

Anche tale progetto è passato all’unanimità. Dunque, una maggioranza palesemente divisa, con una parte estremamente nervosa.

Trapela poi che la richiesta di consiglio comunale urgente per discutere la sfiduca del Sindaco, presentata esclusivamente dall’opposizion,  potrebbe essere sostenuta anche dalla compagine Olivieriana.

GA

Categorie: Politica