Il rallentamento dell’attività amministrativa, denotatasi con le poche giunte effettuate in questo periodo, ha un motivo di carattere politico.
Il risultato delle scorse elezioni nazionali per il PD e per l’Amministrazione Comunale sono state pessime ed è stato un campanello d’allarme per l’area Oliviero a cui si somma la forte insofferenza del Sindaco Sasso ormai ingabbiato dall’asse Schiavone-Vernile.
In questi ultimi mesi, la linea della maggioranza e quella amministrativa è stata dettata dal gruppo che fa capo a Michele Schiavone, che ha saputo imporre una serie di figure amministrative all’interno del comune che hanno reso sempre più debole l’autonomia del Sindaco.
Da quanto trapela, sia il risultato elettorale e sia la perdita di peso politico, hanno comportato una manovra da parte di Sasso e di Oliviero, consigliati anche dal regista dell’area Terra Libera Lorenzo Di Iorio.
In poche parole, si starebbe corteggiando il duo consiliare del Circolo Vassallo-Liberi ed Uguali Bevellino e MariaTeresa Sasso affinchè tornino nella maggioranza o facciano da sponda e possano rendere superfluo l’apporto del gruppo Schiavone. Queste vicende si intersecano con le inattese dimissioni del segretario del Circolo Vassallo, prof. Filippo Ianniello e con il comunicato stampa in cui trapela una apertura.
Questo darebbe spazio anche al consigliere di Terra Libera Luca Sciarretta che potrebbe riacquistare peso nella nuova alleanza che si è formata tra gruppo Oliviero e Gruppo Mascolo, evidenziatasi a Cellole e che però ha subito una dura lezione dagli elettori ed una limitazione politica per l’area Schiavone.
GA

Categorie: Politica